Pasta ai carciofi

Ingredienti

  • 2 carciofi
  • 1 limone
  • 4 rametti di prezzemolo
  • 50 ml di Brodo vegetale
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Pepe nero macinato al momento
  • Sale
  • 160 g di pasta

Preparazione

 Lavare i carciofi, togliere le foglie dure più esterne fino ad ottenere i cuori formati solo da foglie chiare e tenere, tagliare le punte. Tagliarli a metà, eliminare il fieno, ridurli a spicchietti e metterli in acqua acidulata con il limone. E’ possibile utilizzare anche i primi 8-10 centimetri del gambo. Togliere la parte esterna più coriacea con un pelapatate e affettarli nello spessore di mezzo centimetro circa. Mettere anch’essi nell’acqua acidulata.
Lavare il prezzemolo, selezionarne le foglie e tritarle con la mezzaluna su un tagliere.
Scaldare il brodo.
In una padella far imbiondire l’aglio spellato nell’olio, quindi toglierlo.
Lasciar raffreddare per qualche istante l’olio fuori dal fuoco, unire i carciofi ben scolati e farli saltare a fuoco vivo per un paio di minuti.
Abbassare il fuoco, aggiungere un mestolo di brodo, un pizzico di sale, una macinata di pepe, il prezzemolo tritato e lasciar proseguire la cottura a fiamma media, coperto, per 10-15 minuti circa. Se il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungere altro brodo vegetale.
Lessare la pasta in abbondante acqua salata e, poco prima di scolarla, aggiungere mezzo mestolo di acqua di cottura nella padella del condimento, quindi accendere il fuoco.
Saltare la pasta scolata a fiamma vivace nella padella del condimento per qualche minuto, girando di frequente.
Servire immediatamente decorando con prezzemolo tritato, pepe macinato al momento ed un filo d’olio a crudo.